Lamborghini Reventón: la prima few-off

Torna indietro

[[ formattedDate ]]

Ci sono vetture capaci di cambiare la storia di un marchio proiettando il suo stile e la sua tecnologia nel futuro. Questo è ciò che rappresentano le few-off Lamborghini, questo è la Reventón: un’opera d’arte a tiratura limitata nata per far sognare le Lamborghini del futuro.

Il DNA Lamborghini

La Reventón è stata presentata al pubblico al Salone di Francoforte nel 2007, e poco dopo la Murciélago ha compiuto 5 anni. Le due vetture hanno lo stesso DNA ma sono molto diverse fra loro: entrambe sono ispirate alla Diablo e prima ancora alla Countach, la capostipite dall’inconfondibile forma a cuneo disegnata da Marcello Gandini. Poi le porte ad apertura a forbice (scissor doors), il V12 aspirato e la trazione integrale permanente sono tutti elementi che la rendono una vera Lamborghini ma dal design e con prestazioni portate all’estremo! 

Ispirazione aeronautica che anticipa la Aventador

La few-off, prodotta in soli 20 esemplari al prezzo di 1 milione di euro tasse escluse, ha un’identità tutta sua e un design di ispirazione aeronautica. Gli spigoli netti, le linee precise e le superfici pulite anticipano alcune soluzioni estetiche poi  riprese ed estremizzate dall’Aventador Coupè come la forma dei fanali, la composizione dei gruppi ottici, la forma del muso con le sue grandi prese d’aria. La carrozzeria è interamente in fibra di carbonio e monta uno spoiler posteriore attivo che assume tre diverse posizioni in base alla velocità. 

Motore e prestazioni

Ogni elemento della Reventón è sviluppato in base alla sua funzione con il preciso obiettivo di massimizzare le prestazioni dell’incredibile V12 Lamborghini. Un motore ad aspirazione naturale da 6.496 cc capace di sviluppare 650 CV (670 nella versione Roadster per far fronte alla massa superiore) che spinge la vettura da 0 a 100 km/h (0-62 mph) in soli 3,4 secondi fino alla velocità massima di 340 km/h.

Un’icona di stile inconfondibile

La Reventón è uno degli esercizi di stile più originali e riusciti del Centro Stile Lamborghini, nato solo tre anni prima, nel 2004. Le sue linee innovative e futuristiche, il colore opaco e la sua esclusività l’hanno collocata nell’immaginario cinematografico come auto di Batman. La few-off però non ha mai fatto la sua comparsa nei film dedicati all’uomo pipistrello, lasciando alla Murciélago e all’Aventador gli onori del red carpet di Hollywood.

La Reventón al MUDETEC

Un esemplare perfetto nell’inconfondibile grigio-verde opaco medio, colore che prende il nome dalla vettura, incanta i visitatori del nuovissimo MUDETEC, il Museo delle Tecnologie Lamborghini, che si fermano ad ammirarla e non perdono occasione di scattarsi una foto assieme ad una delle vetture più iconiche della storia Lamborghini, la prima delle moderne few-off.